Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Magliette a tema barba


Si chiama Flybeard, il progetto del calciatore Davide Moscardelli

di Monica Agostini

Di professione fa il calciatore, ma ha una passione che va oltre lo sport: la sua barba. Davide Moscardelli, classe 1980, ha fatto di questa passione un brand emergente, che si sta affermando tra i tifosi e non solo. Si chiama Flybeard, t-shirt (ma anche cover di telefono, cappelli) con scritte divertenti, da All you need is beard a Che barba che gioia alla versione femminile, che decanta come il Principe Azzurro abbia la barba. L'origine la spiega la moglie Gueldalina: "L'idea e la richiesta è venuta forte dal web", racconta. "E noi abbiamo pensato che potesse essere un'idea carina. Ma non pensavamo il successo fosse così immediato. Abbiamo venduto la prima maglietta dopo dieci minuti! Ora le richieste arrivano da tutto il mondo, dagli italiani che stanno al'estero, da Perth, in Australia, a New York". In arrivo, per i Mondiali di calcio, persino un telo mare che presenta l'evoluzione dell'uomo, dalle origini all'era "barbuta".

E il mantra sta diffondendosi sempre di più: a Milano, dal 7 al 29 giugno, un temporary store in via Vigevano 11 (aperto dalle 14.00 alle 23.00) venderà le magliette. E non solo. Un servizio di barbershop offrirà il brivido di una rifinitura alla barba. I tagli drastici sono aboliti.