Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Londra, 10 nuovi profumi e 10 indirizzi


I profumi ricordano un luogo: una mappa olfattiva di Londra. E una spa da non perdere

di Eleonora Gionchi

Indirizzi beauty dove rilassarsi e rigenerarsi ma non solo: seguendo la fantasia e le ispirazioni dei nasi, abbiamo selezionato 12 luoghi, tra teatri e palazzi storici, templi dello shopping, piazze e parchi, da visitare durante un week-end londinese. Indossando, complice, il profumo giusto.

By any other Name, Altaia - Globe Theatre
“A rose by any other name would smell as sweet” scriveva William Shakespeare nel suo Romeo e Giulietta recitato al Globe Theatre londinese. Quello stesso teatro che ancora oggi, ricostruito sulle sponde del Tamigi dov’era un tempo, mette in scena le opere del celebre drammaturgo e al quale i creatori di Altaia si sono ispirati per questo profumo: By any other Name è un omaggio anche al roseto nella tenuta di famiglia nel Glouchestershire ed è un trionfo di rosa esaltata dal legno di cedro e dal bergamotto.

Sartorial, Penhaligon’s - Savile Row
È una via piccola, spersa nel dedalo di viuzze attorno a Regent Street, eppure con una grande storia: è qui che si possono trovare i più antichi e storici sarti del Regno Unito frequentati dalla clientela più blasonata e altolocata. È a questo mondo dedicato ai gentlemen e all’eleganza maschile che si ispira Sartorial, la cui fragranze - pepe nero, legno vecchio e di cedro, cera d’api, ciclamino, cuoio - ricorda queste antiche sartorie.

Jermyn Street, Floris - 89, Jermyn Street
Un indirizzo preciso, quello della storica boutique di Floris, proprio dietro a St. James’ Palace. L’eau de parfum racchiude l’atmosfera della zona, con bacche di ginepro a ricordare il Gin Tonic bevuto nei pub e club inglesi mentre violetta, vetiver e artemisia a sottolineare l’eleganza delle camicerie su misura della via.

Mayfair, D.R. Harris - quartiere di Mayfair
Nel cuore di Londra, è tra i quartieri più raffinati e sofisticati della capitale e deve il suo nome alla Fiera di Maggio che si tenne dal 1686 al 1764. Proprio a questa fiera si ispira la fragranza di D.R. Harris con le sue note floreali di gelsomino, geranio e rosa.

St. James, Taylor of Old Bond Street - Old Bond Street e Jermyn Street
Fresca e leggermente speziata, con note di mandarino e limone, coriandolo e sandalo, questa fragranza racchiude in sé ben 4 luoghi: St. James Palace, residenza reale, Jermyn Street, Old Bond Street e la stessa boutique, tra i più celebri barber shop londinesi frequentato ancora oggi dai gentlemen internazionali.

Piccadilly, Boadicea the Victorious - Piccadilly Circus
Centro nevralgico londinese, Piccadilly Circus è tra le piazze più conosciute della città dove tutti, turisti e cittadini, passano almeno una volta al giorno. Caotica ed elettrizzante, a Piccadilly è dedicato l’omonimo profumo della Gold Collection, ispirata proprio a Londra, di Boadicea the Victorious con note di rosa, cannella, zafferano.

154, Jo Malone - 154 Walton Street
Per gli amanti di Jo Malone, questo è un indirizzo immancabile, sede della prima storica boutique del marchio e a cui è stato dedicato il profumo 154 che racchiude alcune delle note iconiche del marchio come la lavanda inglese, vetiver, mandarino e arancio.

Ormonde Man, Ormonde Jayne - Ormonde Terrace
Costeggia Regent’s Park la tranquilla Ormonde Terrace a cui la fondatrice Linda Jayne si è ispirata per la sua linea di fragranze made in England. La versione maschile ha, in comune con quella femminile, la nota di cicuta nera usata in questa fragranza per la prima volta nella profumeria occidentale e affiancata all’orientale oud.

Risqué, Roja Dove - Harrods
Nonostante il nome decisamente poco british, Roja Dove è stato insignito dal Premier Cameron come ambasciatore della britannicità nel mondo. Il marchio ha una piccola boutique all’interno del celebre magazzino Harrods, nel quartiere di Knightsbridge, e la sua ultima creazione maschile è Risqué con note di fava tonka, bergamotto, mirra e pepe rosa.

Blenheim Bouquet, Penhaligon’s - Blenheim Palace
Il profumo, creato nel 1902, prende il nome da Blenheim Palace, la residenza di campagna e di famiglia del Duca di Marlborough al quale la fragranza era dedicata. Estremamente fresca e maschile, la ricetta è rimasta invariata con le sue note di lavanda, rosmarino, limone, pino nero e muschio mentre la residenza, costruita nei primi anni del XVIII secolo, è Patrimonio dell’Umanità e a pochi chilometri dalla capitale. Una meta ideale per scoprire la campagna inglese.

In più: per un momento di vero relax, la Spa Nuxe - Sanderson London Hotel
All’interno del Sanderson London Hotel, recentemente ristrutturato da Philip Starck, la Spa è stata concepita come un vero e proprio luogo di pace dove tutto è bianco. All’interno il menù è affidato a Nuxe e tra i trattamenti più richiesti c’è il Sanderson Facial Treatment, ispirato ai rituali asiatici, che non si limita solo a esfoliare ma soprattutto a donare la naturale luminosità della pelle.