Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Hammam: che cos’è e 3 indirizzi da provare a Marrakech


Di origine antiche, l’hammam è un percorso di benessere che rilassa la mente e purifica il corpo. Il consiglio è di provarlo in alcuni riad marocchini

di Eleonora Gionchi

Un'atmosfera mistica caratterizza l’hammam, luogo di benessere dove seguire rituali estetici e terapeutici. Presente ormai in tutto il mondo, ha però origine lontane nel mondo arabo e, prioprio a Marrakech abbiamo selezionato 3 indirizzi di riad in cui provare quest’esperienza.

Che cos’è?
Prendendo spunto dalle terme romane, che si diffusero anche in Nord Africa e in Medio Oriente, gli arabi rielaborarono la pratica antichissima del bagno turco. Nato prima per motivi religiosi - secondo la tradizione, infatti, ogni musulmano adulto dovrebbe eseguire il rituale 5 volte al giorno - l’hammam è diventato nel tempo un luogo sociale e d’incontro, fino a poso tempo fà rigorosamente separato tra uomini e donne. A differenza della sauna, il bagno turco è umido, perché il calore è sprigionato da acque calde. Estremamente terapeutico sia per il fisico che per la pelle stessa, durante il percorso il corpo può essere cosparso con sapone di olio d’oliva o di eucalipto che aiutano a detergere in profondità la pelle. Il percorso si può concludere, poi, con un bagno rinfrescante oppure con un massaggio-scrub così da eliminare completamente tutte le impurità. Uno dei grandi benefici dell’hammam è soprattutto quello di ridurre il livello di stress, grazie allo stato di torpore in cui il corpo entra per il caldo, in più, scioglie eventuali tensioni muscolari e stimola le endorfine così da favorire il benessere psicofisico.

Gli indirizzi a Marrakech 
Meta ideale in primavera, Marrakech è la città adatta per provare l’esperienza dell'hammam. Qui una selezione di 3 indirizzi all’interno di riad, cioè case o palazzi tradizionali marocchini risalenti all’XI secolo, dall’atmosfera suggestiva e, in più, caratterizzati da giardini interni.

Ryad Dyor
Nel cuore della Medina, questo riad è completato dalla presenza di una piscina e un hammam. Quest’ultimo è pensato per due persone, le panchine e le pareti in marmo sono riscaldate così da immergersi completamente in un bagno di vapore. Dopo i tre quarti d’ora di rito, segue un bagno nella piscina con acqua fredda, per rinfrescarsi ma soprattutto per rinvigorire la pelle. Il percorso si conclude con un vero e proprio momento di relax al sole, degustando tè alla menta per enfatizzare la sensazione di freschezza sulla pelle.

Riad Dar Darma
Anch’esso nel cuore della città vecchia, questo riad è caratterizzato da terrazze affacciate sui monti Atlante. Ad uso esclusivo, l’hammam di questo riad è accogliente e composto da due sale a differenti temperature così da provare appieno ogni variante di questa tradizione. Successivamente si può completare la detersione con peeling e scrub con oli naturali oppure con sapone nero nella spa del riad.

Riad La Sultana
A pochi passi da piazza Jemaa el Fna, questo riad dispone di un centro benessere completo con anche differenti trattamenti. Le Hammam Royal dura 45 minuti in cui si segue il classico percorso, che si conclude con un gommage effettuato con sapone nero all’eucalipto. A scelta, può seguire un altro massaggio, realizzato con ingredienti naturali di origine marocchina e oli essenziali. Per esempio, il La Sultana Massage è rilassante, al profumo di ylang-ylang oppure verbena, fiore d’arancio o con olio d’argan puro, mentre il Massage à la Bougie è a base di olio d’argan, fico berbero e burro di karitè, in cui una candela, sciogliendosi, si massaggia sul corpo idratandolo a fondo.