Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I capelli di El Shaarawy: 5 consigli per tagliarli allo stesso modo


Scanzonato, provocatorio e cool: il taglio di El Shaarawy è il più richiesto

di Eleonora Gionchi

Si scrive El Shaarawy si legge "la testa più cool del 2013": il taglio di capelli dell’attaccante del Milan, sebbene più morbido e meno invadente, è di certo tra i più richiesti e sta facendo proseliti sia fuori sia dentro il campo. E il motivo è presto detto: la scelta del calciatore è divertente, ironica e un pizzico irriverente e tanto è bastato a renderla famosa.

Ma come realizzarla e, soprattutto, come fare a mantenere “in piega” la famosa cresta? Sottolineiamo che non è un taglio facile da gestire per questo ecco alcuni accorgimenti da tenere a mente, o meglio in testa, se volete anche voi un taglio alla El Shaarawy.

- Si tratta di un doppio taglio: cortissimo, anzi rasato, ai lati e più lungo sul resto della testa. La difficoltà? Proprio quella di continuare a mantenere questa differenza.

- La cresta: è la protagonista, un mix tra stile mohicano e punk.

- I capelli dovranno necessariamente essere lisci, altrimenti la cresta centrale non sarà possibile. Bando dunque ai ricci.

- Righe disegnate: sono forse le vere particolarità della testa di El Shaarawy. Da una a tre righe perfettamente rasate e che rendono il taglio del calciatore ancora più originale.
- Se non siete amanti di gel-creme-paste modellanti evitate questo taglio: l’uso di fissanti è praticamente indispensabile.