Questo sito contribuisce alla audience di panorama

diptyque e la nuova linea 34


Nuovi profumi e candele si aggiungono alla già storica collezione 34

di Eleonora Gionchi

Lusso, ricordi, tradizione: la linea 34 di diptyque, un omaggio allo storico negozio in St. Germain nato nel 2014, si allarga con nuove profumi e candele accomunati dal desiderio di voler ripercorrere gli inizi e l’eccentricità della prima storica boutique del marchio.

La collezione. All’ormai classica linea 34, da ottobre si aggiungono nuove creazioni: il secondo capitolo delle Essences Insensées questa volta è dedicato a un particolarissimo gelsomino, dall’odore più penetrante e particolare perché raccolto all’inizio dell’autunno e racchiuso in un flacone ambrato realizzato a mano. Alla fragranza si affiancano La Prouveresse, una candela contenuta nel classico vaso di porcellana portoghese, e Le Marché aux Epices, una bougie firmata da Olivia Giacobetti e che incarna appieno lo spirito di bazaar tipico della boutique. Non solo. Per le candele sono stati pensati tre nuovi fotofori che riproducono le fantasie dei tessuti venduti inizialmente al 34 di Blvd St. Germain tra immagini di natura stilizzate, perle e trafori. Infine ci sono anche tre nuove fragranze: Ôponé, ispirato a un porto somalo e alla Via delle Spezie, l’Eau Mage, un mix di note che ruotano attorno all’ambroxan, e Benjoin Bohéme, un’eccentrica fragranza con angelica, sandalo e patchouli.

La particolarità, i ricordi. Dietro a ogni novità della collezione si nasconde un pezzo di storia del marchio. I tappi delle tre nuove fragranze sono realizzati in malachite e frantumi di biscuit riciclati e rievocano una delle pareti del negozio, mentre la candela La Prouveresse si ispira al ricordo di uno dei fondatori, Yves Couelant, quando d’estate percorreva un sentiero tra fichi, cipressi ed erbe aromatiche. E poi, tra le decorazioni dei fotofori spuntano becchi e piume di uccello che richiamano quelli in legno presenti nella boutique.