Questo sito contribuisce alla audience di panorama

10 profumi da uomo per le vacanze


Frizzanti, con frutti esotici come ingredienti. I nostri consigli per l’estate

di Eleonora Gionchi

Mango, papaia, cocco, ananas. E ancora, fiore di tiarè, ylang-ylang e vaniglia: questa è l’estate esotica e dei Giochi Olimpici a Rio, delle atmosfere calde e dei ritmi coinvolgenti. E la profumeria è perfettamente in linea con fragranze dalle note frizzanti, allegre e tropicali, che mettono subito di buon umore.

L’ispirazione. Luoghi lontani, drink freschi e colorati, di quelli serviti con l’ombrellino nel bicchiere, magari a Coney Island come ha immaginato la creatrice di Bond N°9 o su qualche spiaggia sotto una palma. Sembra che i nasi abbiano preso ispirazione dalle loro vacanze: Creed per il suo Virgin Island Water si rifà a una  traversata nelle acque delle isole Vergini, Pierre Guillame per il suo Mojito Chypre ha pensato alle feste sulla spiaggia, al mojito e al rhum. I creatori di St. Barth, invece, per Ouanalao, hanno preso spunto dall’antico nome indiano dell’omonima isola caraibica, raccogliendo tutte le essenze isolane vegetali e raggruppandole nella fragranza.

Come "macedonie". Più divertenti, intriganti e sicuramente meno scontate, le note tropicali sono una validissima alternativa alle più classiche estive che spesso si identificano in quelle agrumate e marine, come dichiarato anche dal naso italiano Luca Maffei. Rinfrescanti anch’essi, questi ingredienti hanno il grande potere di mettere subito di buon umore perché sono associate a luoghi esotici, paradisi terrestri ma anche a momenti di divertimento e piacere. Un po’ come se fossero delle macedonie, queste note si scelgono in base al proprio gusto personale: cocco e tiarè sono avvolgenti e solari, mentre il mojito, l’accordo di margarita o di guava sono quelle più giocose e divertenti. Infine, mango, papaya, jackfruit, ananas sono le più fresche e adatte a combattere il caldo.