Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Chi crea i profumi più buoni al mondo


Frédéric Malle ha progettato 21 profumi. L’ultimo è una colonia speciale

di Eleonora Gionchi

Frédéric Malle ha avuto un’idea originale quando nel 2000 fondò The Editions de Parfums: quella di chiamare di volta in volta i nasi più celebri dando loro carta bianca per la realizzazione dei suoi profumi. Il risultato? Una sorta di biblioteca olfattiva estremamente variegata in cui il concetto di maschile e femminile non è più così definito.

Cosa distingue i suoi profumi. Il sex appeal: tutte le fragranze di Frédéric Malle hanno infatti quel “sex appeal” che colpisce sia gli uomini che le donne dovuto al fatto che interagiscono immediatamente con la pelle, lanciando così un messaggio ben chiaro. Non solo, ma sono fragranze immediate, che colpiscono subito e che, aldilà della classica distinzione floreale per le donne e fougères per gli uomini, sono principalmente unisex. Inoltre ci sono quelle perfette per il giorno, fresche e da indossare durante l’estate, ma anche quelle per la sera e per sedurre con note più intense come il patchouli, l’ambra o tocchi orientali.

L’ultima fragranza, la prima Cologna.

Sono le cose semplici che spesso generano le emozioni più forti

Da questa semplice, quanto vera, affermazione il naso Dominique Ropion ha realizzato la prima, sia per il marchio che per il creatore stesso, colonia. Cologne Indelebile è una fragranza fintamente ingenua: le prime note sono quelle dei fiori d’arancio e delle arance di Calabria, poi la fragranza diventa più sensuale e “indelebile” grazie ai muschi. Frédéric Malle ha usato differenti aggettivi per descriverla: evanescente, trasparente, fresca, “la più seducente del mondo” e “Dominique ha creato il profumo più paradossale di sempre”.

La fragranza giusta anche per la casa. Qualcosa che si fonda completamente con l’ambiente oppure, viceversa, che sia in netto contrasto senza però dimenticare il calore. Per Frédéric Malle è infatti fondamentale che il profumo per la propria casa emani un senso di familiarità, che dia il benvenuto quando si rientra la sera, che “profumi di fiori o che dia l’idea di un prezioso tessuto”. Niente di sensuale o sexy, quindi, ma qualcosa di confortante.

In più. Il marchio ha soltanto 5 monomarca nel mondo, di cui 1 a New York e 3 a Parigi, con una caratteristica in comune: l’atmosfera e lo stile è come quello delle case di Frédéric Malle.