Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come tornare in forma, dopo gli eccessi d’estate


Tè e tisane ma anche Spa e scrub: la remise en forme di fine estate al maschile

di Eleonora Gionchi

Cene e aperitivi, feste in spiaggia e degustazioni. Si sa, l'estate è bella anche perché si esagera un po'. Ma poi, si rientra in città, anche con dei buoni propositi – detox diventa la parola d’ordine. Che non passa solo da tè e tisane, ma anche da scrub, gommage e massaggi che detossinano la pelle.

Per il viso. Dopo aver preso abbondante sole, servono maschere restitutive, che idratano e suppliscono ai danni dei raggi Uv. Tornati in città, bisogna pulire in profondità la pelle e donare energia all’epidermide.

Per il corpo. Gommage e scrub sono essenziali per un’azione rigenerante, necessaria non solo per l’eliminazione delle cellule morte così da avere un’abbronzatura più duratura, ma anche per eliminare smog e stress che inevitabilmente ricompaiono con il rientro in città.

In più, tè e tisane. Sono la prima cosa a cui si pensa quando si parla di detox: la loro azione drenante permette infatti di “pulire” l’organismo dall’interno, purificandolo ed eliminando così tutte le scorie dovute ai bagordi estivi. L'ideale è tenerne una bottiglia sulla scrivania, e sostituirla all'acqua che andrebbe assunta in ogni luogo di lavoro, durante la giornat.

La spa urbana. Per chi invece si vuole affidare a mani esperte, ci sono molti trattamenti specifici, tra questi il Frequent Traveller alla Spa Bulgari di Milano pensato per chi rientra dopo parecchie ore di volo. Il trattamento prevede un’esfoliazione rinfrescante, un massaggio con pietre calde e l’applicazione di alghe marine disintossicanti, oltre a movimenti di digitopressione agli occhi. E poi, via, si è pronti per reimmergersi nella quotidianità.