Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come scegliere un nuovo profumo


I consigli degli esperti per trovare il profumo maschile più adatto alla primavera

di Eleonora Gionchi

Con il week-end più profumato dell’anno alle porte, dal 23 al 26 marzo a Milano si terrà la IX edizione di Esxence, l’annuale fiera di profumeria di nicchia, e l'arrivo della primavera, anche il cambio del profumo è d’obbligo. Come sceglierne uno nuovo? Icon ha stilato tre semplici regole per farlo, avvalendosi, inoltre, dei consigli di tre famosi "nasi".

Le regole da tenere a mente quando si sceglie un nuovo profumo sono poche, solo 3, eccole.

1° regola
È bene saper fare una distinzione tra quello che ci piace, e quello che ci sta bene. Il problema delle fragranze è, infatti, che una volta spruzzate sulla pelle cambiano, si trasformano, e non corrispondono al profumo sentito pochi secondi prima. Quindi, dopo aver spruzzato il profumo sulla mouillette (striscia di carta per testare i profumi), ricordate, sempre, di provarlo anche sulla pelle. Solo così riuscirete a trovare la scia giusta.

2° regola
La seconda regola è quella di provare la fragranza per almeno una settimana prima di comprarla: i campioncini sono fatti apposta. Testate i profumi in differenti contesti e situazioni, solo così capirete se è amore vero, e non solo un'infatuazione.

3° regola
Terza regola è quella di optare per una fragranza che racconti di noi, che ci assomigli e ci faccia star bene: inutile buttarsi su un mix di note che non piacciono, e sceglierle solo perché di tendenza. Piuttosto è meglio andare sul sicuro, e scgeliere un profumo già acquistato, ma che siamo sicuri ci stia bene, e che ci faccia sentire a nostro agio.

Leggi anche: Profumi uomo: le novità per la primavera 2017

Le note giuste per l'uomo. “Il profumo è il nostro souvenir, lascia dietro di noi una scia che ci racconta, che occupa uno spazio”, spiega la creatrice Maja Bekkali, fondatrice dell’omonima maison, che aggiunge:“Un profumo deve essere scelto per farci sentire belli e non solo bene”. A lei fa eco anche il naso italiano di Atelier Fragranze Milano, Luca Maffei: “ È importante conoscere bene se stessi, solo così si sceglie la fragranza giusta. Non è infatti questione di moda, scegliere il proprio profumo è qualcosa che va oltre, è raccontare se stessi e la propria personalità”. E, nell’ampia scelta, Simone Andreoli, il più giovane creatore di fragranze italiano, naso de L’Or du Sillage, consiglia i sentori perfetti per l'uomo: “Le fragranze agrumate sono un grande classico per l’uomo perché sono effervescenti e frizzanti, mettono di buon umore chi le indossa, perfette per il giorno, tonificano e risvegliano i sensi. Le note cipriate, invece, sono adatte per chi è alla ricerca di eleganza e sofisticatezza". I mix più sensuali e accattivanti? " Si creano con note di cuoio, tabacco, ambra", spiega Majda Bekkali.