Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come entrare nei club esclusivi


Il look giusto, in tre punti, per essere un vero gentleman ricercato

di Eleonora Gionchi

I requisiti beauty per poter accedere a un getlemen’s club? Sfoggiare un perfetto gusto estetico (avete presente l'aplomb di James Bond?) – l'abbigliamento può essere classico o dandy, il look in ogni caso deve essere super curato e ricercato. Manuel Peyrondet, Head Sommelier e "Maestro di Cerimonie" del Vinales Cigar Lounge del lussuoso Le Royal Monceau di Parigi (club frequentato dal jet set parigino, tra ambasciatori, CEO di aziende e trend setter), ne ha tratteggiato l’identikit. Ecco quindi tre regole di stile da non dimenticare, per entrare in un club esclusivo. E vivere con eleganza anche fuori.

La giusta rasatura. Pre-shave, pennello e sapone, rasoio, after shave. Oppure una leggera spuntatina a barba e basette. La cura del viso è fondamentale, nella Ville Lumiére. Da provare, le mani esperte di Sarah Daniel Hamizi, l’unica donna in tutta Parigi con a eseguire con maestria questo rito tutto maschile.

Leggi anche: L'unico barbiere (donna) a Parigi

Capelli e sopracciglia. Non solo barba e baffi ma anche capelli e sopracciglia: entrambi devono essere perfettamente curati. I primi non seguono una tendenza effimera ma puntano sulla classicità mentre l’arcata sopracciliare è folta ma non troppo, segue la forma naturale del viso e dev’essere regolarmente spuntata.

Leggi anche: Sopracciglia, come tenerle precise

La fragranza perfetta. Da scegliere quelle estremamente maschili, ancora meglio se esclusive e create su misura da un maître parfumeur esperto, oppure, se non si vuole rischiare, meglio un classico della profumeria. In ogni caso, evitare le sperimentazioni e scegliere note più tradizionali, avvolgenti ma non sfrontate.

Leggi anche: Profumi su misura: 5 indirizzi a Parigi