Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Cinque tipi e stili di barba


Cinque idee uomo: nuovi tipi di barba per l’inverno

di Eleonora Gionchi

Dedicato a tutti gli uomini barbuti, a quelli che ne hanno fatto uno stile di vita e a quelli che vogliono una nuova forma. Ecco le cinque tendenze viste dentro e fuori le sfilate.

Pizzetto. Apparentemente facile da gestire, ci vuole in realtà grande precisione e pazienza per curare e mantenere un pizzetto degno di questo nome. Può essere la scelta giusta per chi vuole avvicinarsi per la prima volta a barba&Co oppure per chi, dopo una folta, vuole cambiare drasticamente.

Colorata-decolorata. Scelte estreme, sicuramente, e forse poco portabili in un contesto quotiano, però di grande impatto: colorare o decolorare la barba è un’opzione molto divertente che denota grande personalità.

Incolta VS Curata. Che ci voglia pazienza e dedizione a curare la propria barba è un dato di fatto. Cosa che però non tutti hanno, tant’è che spesso per le strade si vedono barbe lasciate crescere senza regola.
All'opposto, sono quelli che invece hanno fatto di questa cura la loro mania: barbe perfette, perfettamente tagliate, lunghe uguali su entrambi i lati, folte al punto giusto. Insomma, impeccabili.

Corta. Può essere il primo stadio per chi decidesse di farsela crescere oppure una vera e propria scelta: le barbe corte-cortissime sono sicuramente meno impegnative di quelle lunghe e donano un certo non so che al viso che le porta. 

Di tendenza: à la Lincoln. È stata protagonista di una minitendenza, ma tant’è: la barba alla Lincoln si rifà al celebre presidente americano, ha i bordi arrotondati, è pensata per chi ha un viso piuttosto tondo e ci vuole precisione per definire il contorno.