Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Cinque spa nei luoghi più incontaminati


Dalle Hawaii a Mauritius fino alla Polinesia, gli hotel più belli dove la natura è protagonista

di Eleonora Gionchi

A ragione sono spesso definiti dei veri e propri paradisi terrestri con spiagge di sabbia candida e mare cristallino. Isole, più o meno sperdute negli oceani, dove i trattamenti sono ispirati alle tradizioni locali, tra ingredienti naturali a km zero e oli essenziali. Icon ne ha selezionati cinque, sparsi per diversi oceani.

Constance Belle Mare Plage, Mauritius
Su una delle spiagge più belle dell’isola, la Spa del resort ha un padiglione affidato a Shiseido che sorge all’interno di un palmeto. I trattamenti seguono dunque l’antica tradizione giapponese che prevede un rilassamento prima della mente e poi del corpo; nel menù una sezione dedicata all’uomo, tra percorsi per il viso, per il corpo, il più lungo è quello di due ore che esfolia in profondità eliminando tutte le impurità della città, e specifici per mani e piedi.
Il dettaglio in più: il Constance Belle Mare Plage si estende su 15 ettari, tra palmeti, giardini tropicali e spiaggia, comprende anche due campi da golf e una piattaforma esclusiva per elicotteri.

Park Hyatt Maldives Hadahaa, Maldive
Formato interamente da ville private, il Park Hyatt alle Maldive è dotato di uno Spa Village che prende ispirazione dalla tradizione olistica locale che vuole l’alternanza di caldo e freddo per ritrovare l’equilibrio globale dell’organismo. I trattamenti si suddividono in rilassanti, rinvigorenti, energizzanti, idratanti e detox. Ognuno inizia con uno scrub ai piedi e si conclude con una degustazione di tisane.
Il dettaglio in più: la particolarità è l’utilizzo di ingredienti a km zero in quanto vengono usate le proprietà di piante, fiori, frutti e risorse marine che si trovano sull’isola e nel mare circostante.

Four Season Resort Lanai, Hawaii
La tradizione hawaiana ha ispirato i trattamenti della Spa del Four Season a Lanai: il Pohaku Lomi è un massaggio con pietre calde vulcaniche locali e oli essenziali che riattivano la circolazione mentre il Lanai Lomi, originario proprio delle isole, sfrutta la pressione di mani, braccia e gomiti per sciogliere le tensioni muscolari e nervose.
Il dettaglio in più: il resort ha uno dei migliori campi di golf al mondo e si trova all’interno di quella che nei primi anni del Novecento era una piantagione di ananas.

The Brando, Polinesia Francese
La meta già di per sé è molto esclusiva, la Spa all’interno del The Brando lo è ancora di più, sulle rive di un lago a Motu Onetahi e frequentata anche dalla famiglia reale di Tahiti. I trattamenti seguono i principi dell’antica tradizione polinesiana con massaggi a base di oli e bagni di vapore così da pulire in profondità la pelle. Inoltre, per le coppie, è prevista anche una Spa Suite riservata e in un’area privata dell’isola circondata da palme.
Il dettaglio in più: The Brando è l’unico resort situato sull’atollo di Tetiaroa, il progetto-sogno di Marlon Brando. L’accesso all’atollo è assolutamente privato e il complesso è completamente autosufficiente, con piccoli orti per la coltivazione.

Leggi anche: Resort da sogno in Polinesia: The Brando

Raffles Praslin, Seychelles
Il padiglione che contiene Spa è affacciato completamente sull’Oceano Indiano e tanti trattamenti sono eseguiti all’aperto, proprio affacciati sul mare; protagonista assoluta dei trattamenti è la perla e le sue particolari proprietà, tra cui quelle calmanti e riequilibranti oltre che rinvigorenti per l’epidermide.
Il dettaglio in più: considerato un vero e proprio “giardino dell’Eden”, l’isola di Praslin è un piccolo gioiello dell’arcipelago delle Seychelles raggiungibile in volo e considerata tra le 10 migliori spiagge al mondo dal magazine Forbes.