Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Capelli uomo: cinque stili da sfoggiare in vacanza


Dalle sfilate uomo dell’estate, le idee su come gestire le chiome in agosto

di Eleonora Gionchi

In spiaggia, ma anche in montagna, al lago o in città: durante le vacanze, il look può essere un po’ meno impettito, decisamente più vacanziero. Dalle passerelle dell’estate 2016, con una piccola anticipazione sulla stagione che verrà, cinque idee per le proprie chiome da sfruttare in agosto.

Gli anni Cinquanta. È inutile, a Dolce & Gabbana l’uomo italiano degli anni Cinquanta piace sempre. Riga di lato ben definita, capello impomatato lucido e leggero ciuffo sulla fronte. L’unica accortezza è nella scelta della pomata-gel: deve essere estremamente strong.

Code. Per chi ha i capelli lunghi, e di certo non ci rinuncia d’estate, i raccolti sono senza dubbio l’alternativa migliore. Lo chignon, ormai sdoganato, se la vede con la più classica, e se vogliamo facile, coda; quella più esotica ma al contempo intrigante? Bassa, morbida e portata di lato, com’è stata vista da Etro. Non certo però per tutti.

Al naturale. Agosto vuol dire anche concedersi il lusso di non avere regole. Giorgio Armani ha fatto sfilare i suoi modelli con capelli al naturale, senza gel o altri prodotti. Una scelta sicuramente veloce e pratica.

Chapeau! Scelta di stile o semplicemente più pratica, resta il fatto che il capello è uno degli accessori più adatti alla stagione. Da sfoggiare ovviamente all’aperto, attenzione alla chioma sotto che dovrà essere al naturale.

Dal futuro. Per l’estate 2017 Louis Vuitton ha fatto una scelta ardita ma senza dubbio molto comoda in fatto di capelli: al naturale ai lati e totalmente ingellati e tirati indietro in cima. Pratica per chi ha ciuffi o frange da gestire col caldo.