Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Capelli: dal biondo naturale al pastello, il trend è colorato


Dal biondo platino al grigio-argento, sino alle tonalità pastello. Ecco i colori da provare quest’autunno per un cambio radicale di look

di Eleonora Gionchi

Audaci, estremi e di certo utili per non passare inosservati. Bellissimi se portati con lo spirito giusto: i capelli dai colori pop non sono più un’esclusiva femminile, tutt’altro, sono stati sdoganati da qualche stagione anche sulle chiome maschili. Che tonalità scegliere? Ecco qualche suggerimento.

Biondo Platino. Portabandiera maschile di questa tonalità è il giovane modello Lucky Blue Smith, la cui chioma chiara è diventata molto famosa e anche molto copiata. Questo colore non è facilissimo, nel senso che bisogna scegliere la giusta gradazione, così da far risaltare il naturale colorito del proprio incarnato. Ad esempio, il successo del modello canadese è dato dalla tonalità scelta, che mette in primo piano il suo sguardo. È un colore che ha molte nuance diverse all’interno, da quelle più calde, che virano al biondo, a quelle più fredde, verso l’ossigenato; è adatto se si ricerca un look grunge-androgino, anni ’90.

Silver Hair. Altro non è che la colorazione argentea, differente dal sale e pepe naturale. In questo caso il risultato è uniforme, ma anche vagamente futurista. Il vantaggio di questo colore è la sua versatilità, che lo rende adatto un po’ a tutti gli stili e caratteri. La mautenzione è semplice, e può essere inoltre una soluzione molto valida quando i capelli iniziano naturalmente a ingrigire.

Colore in testa. Decisamente la scelta più estrema, all’interno di questo trend si possono trovare un po’ tutti i colori, dalle nuance pastello a quelle più cariche e decise. I colori più richiesti? Il rosa, in tutte le sue sfumature, molto presente anche quest’estate, e il celeste. Da considerare anche il blu, uno dei colori di punta della stagione per le chiome femminili, che però si adatta perfettamente anche a quelle maschili.