Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Capelli crespi: cosa fare?


Tre consigli contro pioggia, umidità e casco d’inverno

di Eleonora Gionchi

Pioggia, umidità, freddo: il clima invernale può mettere a dura prova i capelli, per questo è bene sapere come protteggerli dalle intemperie ma anche dall’uso di casco e cappello.
Abbiamo chiesto a Fabrizio Palmieri, Artist Director di Toni&Guy, tre consigli per disciplinare le chiome.

Requisito necessario. Fondamentale è avere un buon taglio di partenza e conoscere perfettamente i propri capelli così da poter scegliere i prodotti più adatti. Importante, mai usare i prodotti 2 in 1 shampoo e conditioner assieme - meglio avere due "barattoli" diversi ma su misura per le proprie esigenze.

Effetto anti crespo. Per i capelli naturalmente crespi è necessario un siero dopo la doccia che agisca sul fusto del capello così da renderlo liscio, dritto e definito. Poi, si può procedere all’utilizzo di prodotti in spray, crema o gel, che proteggono la chioma dai danni ambientali e dall’elettricità statica tipica della stagione andandoli a impermeabilizzare. Effetto crespo scongiurato.

Cappello e casco: come mantenere l’ordine. Tre consigli pratici: mai indossare un cappello in tessuto sintetico ma scegliere sempre lana o cashmere; mai indossarlo sui capelli umidi; portarlo alto (come detta la moda) all’altezza dell’attaccatura, mai sulla fronte così che l’aria possa passare e si possa evitare il segno (antiestetico) del cappello sulla chioma.