Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Cannes, i trend maschili visti sul tappeto rosso


Da Robert Pattinson a Jake Gyllenhaal: dalla Croisette i look degli attori a cui ispirarsi, in fatto di barba e capelli, questa estate

di Eleonora Gionchi

Il gel è stato il miglior amico di molti attori mentre, a parte qualche irriducibile, molte star hanno iniziato ad abbandonare la barba. Il Festival di Cannes si è concluso ieri sera, così, anche noi di Icon abbiamo deciso di assegnare le nostre personalissime Palme d’Oro ai cinque look maschili che ci sono piaciuti di più.

Robert Pattinson. L'attore inglese, protagonista a Cannes del fiml Good Time, ha optato per il look “appena sveglio". Sul red carpet, infatti, sfoggia una testa diligentemente spettinata, sdoganando così questo look anche per le occasioni ufficiali. Da tenere a mente per le imminenti serate estive.

Colin Farrell. In un cast totalmente al femminile, l’attore è decisamente beato tra le donne nel nuovo film di Sofia Coppola-L’inganno ( vincitore del premio miglior regia) . Tenebroso quanto basta, Farrell ha esibito una barba di pochi giorni e una chioma domata con abbondante gel. Pratico e comodo.

Joaquin Phoenix. Il vincitore della Palma d’Oro come miglior attore si è presentato sulla Croisette con un look a dir poco scanzonato: anche per lui barba di qualche giorno, con tanto di baffo, e capello completamente tirato indietro e fissato dal gel. Gli occhiali da sole e lo smoking hanno fatto poi il resto.

Will Smith. Per lui il tempo sembra non passare mai, grazie anche al look sbarbato col quale si è presentato sul red carpet. Perché si sa, se la barba dona grande fascino a chi la porta, tende però a invecchiare. Look da copiare per ringiovanire il volto.

Jake Gyllenhaal. All’estremo opposto di Will Smith, c’è lui che da anni sfoggia sempre una folta e curatissima barba, dettaglio che sicuramente lo rende più interessante agli occhi delle donne. Per la chioma, l’immancabile gel a tenerla indietro. Modello perfetto per gli amanti del genere.