Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Barba: quattro consigli per tagliarla sotto il collo


Come tagliare la barba sotto il collo in base al proprio stile

di Michele Mereu

Molto spesso è un dettaglio trascurato, ma in realtà l’attaccatura della barba, sotto il collo, definisce la forma e lo stile della stessa. Ecco perché abbiamo chiesto a Simone Belcastro, socio della Barbieria Monesieur, a Genova, quattro consigli per tagliarla al meglio, in base al proprio stile.

Barba squadrata
Stile di gran moda negli utili anni: indipendentemente da come sia costruita nella parte superiore, sotto il collo viene solitamente definita con forma quadrata per dare durezza e continuità alla linea. “Si taglia solitamente a macchinetta, per creare una linea continua e poi si definisce a lametta. È uno stile scelto da persone di diverso genere, ma che in ogni caso risulta elegante”, dice Belcastro.                            

Barba rotonda
“Segue la forma del viso e del collo, portata in una misura non troppo lunga, definisce uno stile curato, ma discreto. Solitamente sotto il collo viene tagliata a macchinetta e poi definita a lametta ma, per i clienti che preferiscono più naturalezza o che tendono ad avere peli incarniti e irritazioni, può essere lasciata naturale, usando solo la macchinetta per creare una minima sfumatura”, racconta l’esperto genovese.                                  

Barba a punta
“ Nelle barbe a punta, l’attaccatura sotto il collo segue prevalentemente il disegno della barba stessa, creando una punta nella parte centrale. Una barba solitamente da portare abbastanza corta, e scelta da persone con un animo creativo o che cercano un look più “intellettuale”, dice l’esperto, che aggiunge: “ anche in questo caso, è meglio optare per una linea del collo da sfumare naturalmente con l’aiuto della macchinetta”.                                  

Barba "a muro"
“Barba prevalentemente lunga che crea un effetto proprio "a muro" nella parte anteriore. La definizione sotto il collo viene eseguita a macchinetta, perché dev’essere molto definita e precisa. La lametta, in questo caso, viene utilizzata solo per pulire angoli e basette, aiutando a scolpire meglio la forma della barba”, conclude Simone Belcastro.