Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Barba e capelli: lo stile di Leonardo Di Caprio


Lo stile beauty dell’attore che ha vinto l’Oscar, classico e portabile. Eccolo in sei look

di Eleonora Gionchi

Per chi ama i look veloci e portabili, Leonardo Di Caprio è l’uomo giusto e un modello facilmente imitabile: sempre fedele a se stesso, il suo stile fuori dal set non è mai cambiato, nessun colpo di testa particolare negli anni, solo tanta barba e gel a volontà.

Il “mai più senza”. Sguardo a parte, il gel è la sua vera arma segreta, compagno fedele del suo hair style fin dai primi anni 2000 (per intenderci al tempo di The Beach) quando la sua chioma era pettinata in alto, come dettava la tendenza all'epoca, e fissata a suon di pomate, paste e gel. Passata la moda, l’attore ha optato per uno stile più classico che da allora non ha più abbandonato: i capelli sono pettinati completamente indietro, con riga laterale a sinistra o a destra a secondo dell’occasione e sono il suo dettaglio di stile, vagamente anni Cinquanta, immancabile e impeccabile anche durante la notte degli Oscar.

Barba e pizzetto: occhi puntati sullo sguardo. Il volto fanciullesco, angelico quasi, che l’ha reso famoso alla fine degli anni Novanta è diventato più adulto grazie alla presenza di barba e pizzetto che hanno segnato la svolta: di varie fogge, più o meno lunghi, completati da baffi, anche questi si sono trasformati in dettagli del suo stile. L’apice l’ha raggiunto nel 2014 quando, in occasione di un discorso tenuto alle Nazioni Unite proprio durante le riprese di The Revenant, l’attore si è presentato al Palazzo di Vetro con folta barba e capigliatura perfettamente raccolta.
Dicendo addio al suo viso pulito, il premio Oscar ha sicuramente guadagnato in fascino e catalizzato ancora di più l’attenzione sui suoi occhi: un dettaglio da non dimenticare per chi ha occhi chiari come l’attore.