Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Tutti le varianti di barba e baffi


A punta, ad ancora. Con i baffi a matita come Dalì. Te stesso, ma senza esagerare

di Monica Agostini

Non è solo un gioco di proporzioni: la scelta del tipo di baffi (a matita, alla militare, a manubrio) o di barba (ad ancora, corta, a punta, alla Frank Zappa, Holywoodian o in stile Freddy Mutton Chops) dipende da altri fattori oltre la forma di viso e zigomi. A influenzare c’è lo stile d’abbigliamento. Un “geek”, termine usato per definire i nerd degli anni Novanta, porterà una barba appena accennata o uno taglio hollywoodiano, che nascondono il volto aggiungendo carattere, mentre le personalità più dandy possono scegliere le versioni ad ancora e a punta, che evocano l’Ottocento, oppure i baffi a matita, in stile Salvador Dalì. In ogni caso, come indica la guida ai look di Acqua di Parma, attenzione a non sfociare negli eccessi, boscaiolo da una parte, “spiritato” dall’altra. Le lunghezze, qualunque esse siano, vanno sempre curate nei dettagli per personalizzare con raffinatezza estrema.