Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Tre app per prendere il sole


Come abbronzarsi e prendersi cura della pelle con le nuove tecnologie

di Michele Mereu

Tra smartphones e tablet, sarà  sicuramente un’estate all’insegna della tecnologia, grazie anche alle nuove app per prendere il sole, pensate apposta per abbronzarsi alla perfezione salvaguardo però la salute della pelle. Ecco le tre migliori.

Salvati la pelle. Come è possibile capire se stiamo esagerando con il sole? Da oggi con la app Salvati la pelle non sarà più possibile sbagliare. Creata dalla Fondazione Melanoma Onlus, e scaricabile gratuitamente nell’app store, questa applicazione permette di valutare quanto deve durare la vostra esposizione hai raggi Uv. Come? Tramite il telefono questa app riesce a stabilire la vostra posizione e di conseguenza la potenza dei raggi solari della zona in cui vi trovate, una sorta di “previsioni del sole” sull’intensità dei raggi.

Sole amico. Creata invece dalla Commissione di Difesa e UNIPRO, l’app Sole Amico attraverso un breve questionario stabilisce a quale fototipo appartenete (pelle chiara, scura, olivastra) e vi consiglia esattamente qual è il numero di spf (fattore di protezione) che la vostra crema solare deve avere per proteggere al meglio la pelle. In più vi suggerisce quali sono le caratteristiche migliori che devono avere i vostri occhili da sole, per proteggere gli occhi dal riverbero.

Tantastic. Questa app è un vero è proprio “manager dell’abbronzatura”. Tra le sue tante funzioni, ce n’è una che aiuta a pianificare il proprio tempo da dedicare al sole e fornisce le previsioni dell’indice uv dei cinque giorni successivi, e quelle meteo. In più un timer segnala ogni quanto deve essere riapplicata la crema solare protettiva, e quando è arrivato il tempo di prendersi una pausa dal sole.