Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Trussardi e il nuovo profumo A way


Un viaggio tra un bosco e il mare: ecco il backstage dello spot della nuova fragranza, per lei e per lui

di Monica Agostini

Gioca spesso con le parole, il brand Trussardi. Il precedente profumo, My Land, ricorda al suono una Milano vista dagli occhi di uno straniero – in quel caso il regista Wim Wenders. Poi, è arrivata la versione femminile, My Name – una presa di posizione più delicata e un occhio femminile, appunto, sulla città in cui il brand è nato.

Ora, ecco A Way (raccontato e svelato in questo video, backstage dello spot), un viaggio alla ricerca di sè stessi, in luoghi unici: boschi, spiagge e una bellissima cava di marmo dove l'introspezione è la protagonista. Non si è lontano, perché il regista Federico Brugia e il fotografo Francesco Carrozzini, insieme a Gaia Trussardi, hanno scelto uno spazio tra la maremma toscana e le colline senesi, come un paesaggio da favola. I due personaggi si muovono qui come in un ambiente lunare, sospeso tra cielo e terra, tra vapori che si alzano e il vento che scompiglia i capelli.

Due sono gli attori, come due sono i profumi. Anch'essi stupiscono, perché il loro packaging è metallico come una piccola astronave che viene dal futuro – o come la borraccia di un eterno viaggiatore. La versione femminile abbina tè bianco a tuberosa e legno di sandalo, mentre quella maschile ruota attorno a bergamotto, mela verde e patchouli. Entrambe le fragranze hanno un cuore fruttato, orientale, due metà che si completano.