Questo sito contribuisce alla audience di panorama

3 marchi cosmetici sardi per curare la bellezza maschile


Creme, saponi e olii corpo a base di mirto, uva cannonau e latte di capra

di Michele Mereu

Terra di longevità: la Sardegna è una delle cinque blu zone esistenti al mondo, ovvero quelle zone con maggior numero di abitanti centenari. A questo proposito, Icon ha selezionato per voi tre marchi di cosmetici sardi, che sfruttano le proprietà curative delle piante e degli ingredienti locali, per creare saponi, creme e oli per il corpo anti invecchiamento. Eccoli.

Soha Sardinia. Il brand è stato creato da Giovanni Pisu, imprenditore sardo che, dopo diversi anni di lavoro all’estero, ha deciso di tornare nella sua terra di origine per realizzare il sogno di una vita: creare una linea di cosmetici naturale, che rispettasse la pelle, priva sostanze come paraffina e siliconi, e ricca, invece, di ingredienti tipici del posto. Uno fra tutti l’uva Cannonau, un concentrato di polifenoli antiossidanti tre volte più efficaci rispetto a quelli contenuti delle normali uve. Un ingrediente declinato in una crema, un siero e un contorno occhi, e diventati in poco tempo i prodotti di punta del brand sardo. Ma c’è di più, esiste infatti anche una linea pensata per il corpo, per purificare la pelle, e la nuovissima linea Hydra Maris, con alga bruna Cystoseira, tipica dei mari del nord-est della Sardegna, ideale per ripristinare le risorse idriche della pelle.

Nisia. Da Cleopatra in poi il latte, oltre che come nutrimento, è sempre stato utilizzato come detergente per avere una pelle sana e luminosa. E proprio da qui che è nata idea del marchio Arborea, storica azienda sarda produttrice di latte, di creare Nisia, un brand cosmetico che sfrutta le proprietà benefiche del latte. Una linea composta da una crema viso, un siero, una crema corpo, e una mani creati con formule all’avanguardia, che combinano le proprietà cosmetiche del latte Arborea e quelle di 5 zuccheri naturali in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento, e di restituire alla pelle il giusto livello di idratazione e nutrimento di cui ha bisogno.

Apothecary Milano. Anche se il cocept è milanese, la produzione dei cosmetici creati dal fotografo genovese di origini sarde Giovanni Altana è totalmente made in Sardegna. Una linea che nasce in un piccolo laboratorio ai piedi del monte Gennargentu, a Urzulei, dove oli e piante tipiche del posto, dal mirto al latte di capra, vengono trasformati in saponi per mani e corpo, saponi per la rasatura, oli idratanti per la barba, e oli per il corpo dal profumo unico, come un viaggio nell’isola della scrittrice Grazia Deledda.