Questo sito contribuisce alla audience di panorama

12 profumi uomo adatti all’inverno


Note contrastanti di sandalo, tabacco, zafferano, iris e cedro per assecondare o combattere il freddo invernale

di Eleonora Gionchi

Ci sono due modi di scegliere il proprio profumo: indossare sempre lo stesso, in tutte le occasioni e in tutte le stagioni, oppure cambiarlo, adattandolo alle esigenze e soprattutto al clima. E in inverno, a differenza dell’estate, si possono scegliere praticamente quasi tutte le note a seconda che si abbia voglia di assecondare il freddo oppure contrastarlo.

Effetto ice. La stagione invernale ha proprio questo vantaggio, quasi tutte le note olfattive sono perfette, quindi nella scelta ci si basa soprattutto sulla sensazione che si vuole avere sulla propria pelle. Se si vuole assecondare il freddo, la cosa da fare è quella di optare per ingredienti che creano ed enfatizzano questa sensazione: note come il cardamomo, il pepe, paradossalmente anche il tè, soprattutto nelle varianti oolang e verde, l’iris e il cedro in alcuni abbinamenti e le aldeidi, sono tutte note olfattive adatte per le basse temperature, che ricreano l’odore della pioggia o della neve. Ideali quindi per questa stagione.

Note cozy. Viceversa, per gli uomini che hanno l’esigenza di indossare profumi che contrastino le basse temperature esterne. In questo caso è meglio scegliere note più calde, che creano sensazioni avvolgenti, come fossero delle coperte. La nota più adatta è sicuramente la vaniglia che, pur essendo presente anche in profumi estivi, dà il meglio di sé soprattutto in inverno. Accanto ci sono il sandalo, il tabacco, l’oud, lo zafferano, il patchouli, il cuoio, tutti ingredienti corposi e adatti a creare una situazione di contrasto con le basse temperature. Note invece che richiamano l’estate, ma che non sono particolarmente adatte sono quelle iodate e ozonate: l’odore di mare ricreato dalla loro piramide olfattiva diventa infatti assai pungente e, per alcuni versi, molto fastidioso con le temperature più rigide. Meglio quindi puntare su ingredienti sì caldi, ma più morbidi e avvolgenti.

Per chi, per quando. Le note fredde e calde sono adatte a tutti e a tutte le situazioni.